Vendere un bar: come effettuare una valutazione

Stai pensando da tempo di vendere il tuo bar o vorresti semplicemente sapere come valutarlo?

Sei nel posto giusto, in questo articolo cercheremo di spiegare tutto ciò che riguarda la stima del valore di questa attività.

E’ importante sapere il valore di un bar, come di qualsiasi altra attività commerciale, dato che potresti ricevere delle offerte da potenziali compratori e perciò devi essere preparato.

Vendere un bar: il prezzo di mercato

Per calcolare il valore di mercato del tuo bar è necessario un calcolo legato al fatturato annuo. Il prezzo può andare dall’80% al 150% dell’incasso annuale.

Questa è una stima generica, dato che bisogna considerare altri fattori che riguardano sia il compratore che il venditore durante la vendita.

In fase di negoziazione, per esempio, il venditore potrebbe abbassare il prezzo se ha bisogno di vendere subito o alzarlo se non ha fretta.

Vendere un bar: caratteristiche dell’immobile

Un fattore determinante per il prezzo del tuo bar è sicuramente la posizione.

Questo perché un posizionamento vicino ad altri negozi o attività favorisce maggior clientela rispetto ad uno isolato.

Altri elementi che incidono enormemente sono le dimensioni del locale, un eventuale spazio esterno e la qualità degli arredi.

Vendere un bar: Attrezzature

I bar hanno diversi tipi di attrezzature necessarie per gestire l’attività.

La domanda che ti devi porre è se metterle in vendita oppure no.

Nel primo caso potresti decidere se cederne solo in parte oppure se darle in noleggio.

Nel secondo caso, ovviamente, il valore del tuo bar sarà leggermente inferiore.

Ad ogni modo questo è sicuramente un fattore che va a determinare un prezzo finale di vendita.

Vendere un bar: Economia

Lo stato dell’economia e del mercato può avere un enorme impatto sulla valutazione del tuo bar.

Se per qualsiasi causa il mercato per questa tipologia di attività tenderà al ribasso, inevitabilmente ne risentirà anche il valore del tuo bar.

Mentre se il momento sarà favorevole potrai riuscire a fare un vero e proprio affare!

Vendere un bar: consolidamento dell’attività

Gli investitori sono interessati a sapere se il tuo business è in crescita o decrescita.

Una domanda che quasi sicuramente si faranno è da quanto tempo esiste la tua attività.

Devi perciò valutare attentamente le possibili opzioni.

Nel caso in cui il bar è recente, è bene che abbia comunque un buon flusso di clienti e che si dimostri che non sia frutto di una moda passeggera.

Se invece l’attività ha alle spalle molti anni di lavoro ed è quindi particolarmente visitata da una grande clientela fissa sarà sicuramente una garanzia per i compratori.

Vendere un bar: Legami

Un altro punto che gli investitori possono valutare è il legame dei clienti con i lavoratori del bar.

Alcune persone possono essere legate più dal legame di amicizia con il personale di un’attività piuttosto che dai servizi che essa stessa offre.

Se hai molti clienti di questo tipo sicuramente il potenziale compratore lo terrà a mente in fase di negoziazione.

Questo dato potrebbe influenzare in maniera negativa il valore del tuo bar, quindi cerca di prestarci molta attenzione.

Se stai vendendo un’attività di bar, assicurati di aver considerato questi punti con attenzione, in modo da avere un’idea chiara sul possibile valore della tua attività.

Ricordati però che ogni bar è diverso e quindi la valutazione varierà in base a diversi fattori: interni come vendite e fidelizzazione dei clienti e esterni come il mercato e l’economia.

Un ultimo consiglio che ti possiamo dare è sicuramente quello di rivolgerti a esperti nel settore di compravendita di attività commerciali, che sapranno valorizzare al massimo il tuo bar in fase di vendita e ti aiuteranno a trovare un compratore perfetto per le tue esigenze.