Organizzare un’uscita serale in bici: tutto quello che si deve avere nello zaino

Durante le serate estive, grazie alla piacevole temperatura, una tra le idee più amate dai più avventurosi e sportivi è quella di organizzare delle uscite in bici in notturna. Che sia da soli o con gli amici, è importante avere nello zaino tutto il necessario per risolvere qualunque difficoltà o problema che si può presentare nel corso dell’escursione serale. Una torcia, dell’acqua e un kit pronto soccorso, sono gli elementi basilari da avere in uno zaino per un’uscita serale in bici.

Anche se non sempre, gli imprevisti sono comuni e possono presentarsi dal nulla, per cui bisogna essere sempre pronti a qualunque cosa. Nel caso di una caduta o di un possibile trauma muscolare bisogna essere muniti di tutti gli strumenti per proteggere la zona e curarla in modo immediato, per esempio utilizzando trattamenti locali con prodotti Dicloreum in caso di traumi muscolari.

Di seguito tutti i consigli su quello che si deve avere nello zaino durante un’uscita serale in bici.

Cosa portare nello zaino durante un’uscita serale in bici: il telefono

Anche se le mete sono zone naturali dove difficilmente prende il segnale del telefono, quest’ultimo non deve mancare mai tra le cose da mettere nello zaino durante un’uscita serale in bici. Le funzionalità del telefono possono essere molteplici e, di conseguenza, è necessario assicurarsi che prima di uscire sia del tutto carico. Per quanto riguarda questo punto, è importante cercare di limitare l’uso del telefono per motivi futili e garantirsi almeno una percentuale di batteria sempre carica per ogni imprevisto.

Cosa portare nello zaino durante un’uscita serale in bici: acqua e cibo

Prima di ogni altra cosa, il cibo e soprattutto l’acqua non devono mai mancare in uno zaino durante un’uscita serale in bici. Il corpo umano non può resistere a lungo senza questi due elementi: di conseguenza, è necessario portarsi dietro tutto quello che può servire nel caso in cui l’uscita addirittura si prolungasse. Sarebbe opportuno, evitare cibo ingombrante e pesante, bisognerebbe invece optare per una soluzione più minuta ma allo stesso tempo che possa dare al corpo la giusta energia, come per esempio le barrette energetiche. Se il percorso prevede sforzi lunghi e pesanti, è importante munirsi di fonti rapide di zuccheri nel caso in cui si vada incontro ad abbassamenti di pressione o cali di zucchero.

Cosa portare nello zaino durante un’uscita serale in bici: camera d’aria, torcia e mappa

Un altro strumento fondamentale, che deve essere nello zaino durante un’uscita serale in bici, è una camera d’aria: questa può essere accompagnata da tutti gli altri elementi, come una pompa o una leva caccia gomme, necessari per risolvere un possibile problema alla ruota della bici, in caso di foratura o altro. Questi strumenti permetteranno di non rimanere bloccati e continuare il percorso con tranquillità.

La torcia è un alleato essenziale che consente di andare avanti e osservare la strada in modo chiaro e preciso, evitando possibili pericoli lungo il percorso. Per quanto riguarda la mappa, questa diventa necessaria nel caso in cui il luogo dove avviene l’uscita serale in bici non è ben conosciuto. È importante disporre di una mappa cartacea, in quanto, in relazione alla lontananza del luogo, affidarsi al telefono non è la scelta più saggia poiché può anche non esserci segnale.