Divano letto contenitore: come risolvere i problemi di spazio con un’unica soluzione

Il divano letto contenitore è la soluzione migliore di arredo quando si hanno problemi di spazio, come capita spesso all’interno dei monolocali, dove è necessario ottimizzare gli spazi affinché in un’unica stanza si possa ricreare sia la zona notte per il riposo e sia una zona giorno più libera e sgombera da oggetti come cuscini e coperte da andare a riporre all’interno del comodo contenitore.

Come ne parla anche il blog di Sofando, questa soluzione non è da attuare solo in case piccole, può essere utile anche semplicemente se si vuole avere più spazio a disposizione (non ne abbiamo mai abbastanza), ma il divano letto può essere perfetto anche riposto all’interno della stanza degli ospiti, oppure in seconde case, come quelle adibite per le vacanze che sono vissute solo per pochi mesi all’anno.

In commercio ci sono diversi modelli differenti di divani letto con contenitore ma a quali caratteristiche e aspetti bisogna prestare attenzione in fase di acquisto? Qui di seguito alcuni consigli utili affinché si possa essere soddisfatti del proprio acquisti e fare sonni tranquilli.

Divano, letto e contenitore in un comodo movimento

Facile comprendere come in un unico oggetto se ne possano avere tre: un divano, un comodo letto, ma soprattutto uno spazio molto ampio dove riporre oggetti di ogni genere, dalla biancheria da letto, dagli abiti del cambio stagione ad assi da stiro o scatole di foto e oggetti non di uso quotidiano.

Ma questo formidabile trio è ancora più apprezzato soprattutto per la sua facilità di trasformazione da un utilizzo all’altro. Ne esistono di diversi modelli e con qualche variante nei movimenti.

Il più tradizionale e comune è il divano lineare o angolare che prevede una base estraibile facilmente tirando una apposita maniglia. Basta anche solo una mano per tirare verso di sé la base del divano e con un secondo movimento alzare la base e con un colpo deciso riabbassare per poter bloccare. Spesso questa zona è anche quella adibita al contenitore, che nei divani angolari può trovarsi anche nella parte più corta del divano.

Vi sono poi divani letto con contenitore che basterà portare indietro la spalliera e lasciar cadere completamente fino a quando non si blocca automaticamente e si ottiene così un comodissimo letto. Questo movimento è ancora più veloce e comodo e sempre nella zona sottostante la rete vi è il contenitore molto ampio e utile.

Attenzione alla rete e alla stoffa del divano letto

Essendo il divano letto, appunto anche un letto, è fondamentale che sia comodo per passare una o più notti. Affinché sia comodo bisogna prestare attenzione alla rete, la parte più importante di questo oggetto e sulla quale è meglio non risparmiare, si sta investendo in questo caso sulla propria salute fisica.

La rete deve essere di qualità, meglio ancora se a doghe che sono molti affidabili e soprattutto resistenti a peso e uso quotidiano. Oltre a sorreggere il corpo durante il sonno servirà anche come sostengo quando sarà adibito a divano, dove siederanno molte persone o i bambini potranno saltarci sopra con i piedi.

Rimanendo sull’ambito bambini e divano letto, è fondamentale anche una seconda caratteristica, ovvero la stoffa, meglio se sfoderabile. Questo dettaglio merita molta attenzione perché un divano dovrebbe durare molti anni visto anche il suo costo di acquisto, perciò è utile che la stoffa sia rimovibile facilmente in modo tale da poterla lavare o farla sistemare se in alcuni punti si è usurata, come è normale che sia negli anni.

Ciò è fondamentale anche se si hanno degli animali a casa, o se il divano letto è stato inserito in una casa vacanza che si affitta durante l’anno e quindi si ha la necessità di farlo igienizzare e lasciare pulito per i successivi ospiti.

Non tutti i divano letto sono realizzati con la stoffa sfoderabile, in questo caso ci si può aiutare con delle coperture facilmente reperibili in commercio.

Non resta quindi che prendere le misure della zona in cui verrà inserito il divano letto contenitore e scegliere quello che fa al caso vostro, senza rinunciare però anche all’estetica e al gusto personale.