Carte di credito senza conto corrente: come scegliere le migliori

Vorresti una carta di credito ma non hai intenzione di aprirti un conto corrente? Non sai se tutto questo è possibile perché non conosci bene la materia?

Nessun problema perché all’interno del nostro articolo abbiamo cercato di riassumere tutte le informazioni sull’argomento e fornirti così gli strumenti necessari per capire qual è la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Prima di iniziare però è bene chiarire cosa sono e come funzionano le carte di credito senza conto corrente.

Cosa sono

La carta di credito è un strumento di pagamento che viene rilasciato da una banca o da un ente finanziario e solitamente è legato ad un conto corrente. Tale strumento ti permette di utilizzare, appunto, un credito per effettuare dei pagamenti.

Esistono però delle tipologie di carta differenti che possono essere utilizzate per effettuare acquisti e che non sono delle carte di credito in senso stretto.

In questo articolo ti mostreremo quali sono queste soluzioni, il loro funzionamento, le loro caratteristiche e in che modo si differenziano da una regolare carta di credito.

Tipologie

Come precedentemente accennato un carta di credito vera e propria è legata ad un conto corrente, questo permette all’istituto di credito o all’ente finanziario di avere maggiori garanzie e fornire maggiori servizi.

Esistono però delle alternative, vediamo quali sono e in che cosa consistono:

Carta di credito rateale senza conto corrente

Alcune finanziarie offrono la possibilità di richiedere una carta di credito rateale (revolving) senza che quest’ultima sia appoggiata ad un conto corrente.

La carta di credito rateale è uno strumento di pagamento emesso da una banca, o da un istituto finanziario, che consente di rateizzare il pagamento della merce acquistata. In questo caso però, il pagamento delle rare di rimborso anziché essere addebitato sul conto corrente sarà sostituito dal pagamento di bollettini postali premarcati, pagabili anche online.

Carta di credito prepagata

Una valida alternativa alle carte di credito rateali sono le carte prepagate.

Le carte prepagate (anche dette carte prepagate ricaricabili, carte di credito ricaricabilicarte ricaricabili) sono uno strumento di pagamento il cui credito non è detratto dal conto corrente bancario, ma è detratto direttamente dai fondi correnti ricaricati sulla carta.

Si tratta perciò di strumenti che non necessitano di un conto corrente ma che devono essere ricaricati di volta in volta e che permettono di effettuare pagamenti per l’acquisto di beni o servizi.

Carta Conto

Veniamo adesso ad un’altra soluzione altrettanto valida: le carte conto.

Le carte conto sono delle carte ricaricabili a cui però è associato anche un IBAN, questi strumenti hanno lo stesso funzionamento delle carte prepagate ma offrono una gamma di servizi particolarmente ampia, come ad esempio: effettuare bonifici, pagamenti di utenze, oppure di tasse.

Esempi

Vediamo adesso alcuni esempi di carte di credito che non necessitano di un conto corrente per essere richieste.

Hype Star

Emittente: Hype

Tipologia di carta: Prepagata

Circuito: MasterCard

Canone annuo: Gratis

Limite di prelievo: 250€/giorno

Limite di spesa: 2500€/giorno

Revolut

 Emittente: Revolut

Tipologia di carta: Prepagata

Circuito: MasterCard

Canone annuo: Gratis

Limite di prelievo: 200€/giorno

Limite di spesa: Illimitato

N26

 Emittente: N26 Bank

Tipologia di carta: Prepagata

Circuito: MasterCard

Canone annuo: Gratis

Limite di prelievo: 2500€/giorno

Limite di spesa: 5000€/giorno

ViaBuy MasterCard Prepagata

 Emittente: ViaBuy

Tipologia di carta: Prepagata

Circuito: MasterCard

Canone annuo: 19,90€

Limite di prelievo: 2400€/giorno

Limite di spesa: 2400€/giorno

Conclusioni

Se hai bisogno di maggiori informazioni, ti consiglio di leggere le guide di Prestitimag.it, a mio avviso uno dei migliori portali in Italia per quanto riguarda gli aspetti di prestiti, cessione del quinto e carte prepagate.

Siamo giunti alla fine del nostro articolo sulle carte di credito senza conto corrente, sperando che le informazioni fornite siano state utili ti invitiamo a commentare e a condividere con noi la tua opinione sull’argomento o a scriverci in caso volessi maggiori informazioni.