Cannabis light: i prodotti più apprezzati

Da diversi anni a questa parte, il business della cannabis light e dei prodotti da essa derivati è sempre più al centro dell’attenzione. I motivi sono diversi. Da un lato, infatti, la legge che regolamenta la cannabis light in Italia, la 242/2016, ha di fatto sradicato l’immagine che vedeva la pianta come legata esclusivamente al mondo dello sballo. Dall’altro, invece, i prodotti che la vedono protagonista sono caratterizzati da benefici interessanti per la salute (li approfondiremo meglio nelle prossime righe).

Nel momento in cui si entra nel vivo dei prodotti a base di cannabis light, è naturale chiedersi quali siano quelli più apprezzati. Rispondiamo meglio nei prossimi paragrafi!

Olio di CBD

L’olio di CBD è uno dei prodotti principali quando si parla di cannabis light. Per la precisione, si tratta del CBD o cannabidiolo. Questo metabolita, secondo per fama al THC, è privo di effetti psicoattivi. Anzi, dati scientifici alla mano, aiuterebbe a tenere sotto controllo quelli provocati dal secondo principio attivo nominato.

L’olio di cannabidiolo è richiestissimo sul mercato per via della sua capacità di favorire quel piacevole rilassamento che, in molti casi, aiuta a favorire il sonno. L’insonnia è una problematica molto comune e, se non gestita, un fattore causale in grado di dare spazio a situazioni molto serie dal punto di vista della salute sia a livello mentale, sia a livello fisico.

Un altro aspetto che rende l’olio di CBD uno dei prodotti a base di cannabis light più apprezzati è la possibilità di scegliere tra diversi gradi di purezza. Se si parte da zero nel proprio percorso di assunzione del principio attivo, è il caso di iniziare da quello più basso, controllando le reazioni del corpo.

Cosmetici

L’interesse nei confronti della bellezza naturale è sempre più alto negli ultimi anni. I motivi sono da ricondurre soprattutto alle maggiori conoscenze che abbiamo relativamente agli effetti sull’ambiente di alcuni prodotti. Da non dimenticare è anche la maggiore informazione in merito al loro impatto sulla pelle. Questo ha portato all’aumento dell’interesse verso filiere rispettose dell’equilibrio ambientale e attente alla qualità degli ingredienti. Quella dei cosmetici alla cannabis rientra perfettamente in questa categoria. Tra i motivi del suo successo troviamo ancora una volta i portentosi effetti del CBD, caratterizzato da una notevole efficacia antinfiammatoria.

I benefici del CBD per la bellezza non finiscono certo qui! Da non trascurare, infatti, sono anche gli effetti positivi contro i radicali liberi, che rendono il cannabidiolo un ingrediente scelto di frequente per le creme anti age (ma anche per i balsami labbra, cosmetici dedicati a una parte del viso che, con il tempo, può perdere turgore proprio a causa del naturale processo di invecchiamento).

Infiorescenze

Le infiorescenze sono un grande classico da chiamare in causa quando si parla di prodotti a base di cannabis light popolari sul mercato. Vere e proprie chicche da intenditori, sono caratterizzate da diversi aromi, in primis quelli fruttati e legnosi.

Semi

Un doveroso cenno va dedicato anche ai semi. Oggi come oggi, è possibile coltivare legalmente la cannabis light in casa. Quello che conta è, dopo aver acquistato i semi, conservare il certificato attestante la loro iscrizione al Registro Europeo delle Sementi per almeno sei mesi. Presso alcuni store è possibile comprare anche fertilizzanti e grow box.

Prodotti per la cura degli animali

Gli animali domestici sono sempre più presenti nelle nostre case. Per loro – sia per quanto riguarda l’estetica, sia per quel che concerne la gestione della salute – siamo pronti a spendere cifre notevoli. Anche per quanto riguarda il loro benessere, si parla sempre di più di rimedi naturali.

Tra questi, è possibile citare diversi prodotti a base di cannabis light e CBD in particolare. Si va dagli shampoo fino alle formulazioni che vedono in primo piano l’olio, contraddistinto da una forte efficacia antinfiammatoria – nodale in caso di diagnosi di artrite reumatoide, una patologia degenerativa che colpisce spesso i nostri amici a 4 zampe – e ansiolitica.