Arredamento e home decor: come avere successo in un settore dell’e-commerce in continua crescita

Negli ultimi due anni, i cambiamenti epocali che hanno investito la nostra quotidianità ci hanno fatto capire, come mai prima, l’importanza di gestire in maniera diversa gli ambienti domestici. Questi ultimi, in poco tempo, si sono trasformati da nido esclusivamente dedicato ai momenti privati a scenario di momenti di lavoro e di studio. Non è un caso che l’e-commerce, che da inizio 2020 ha visto un balzo in avanti epocale dal punto di vista dei numeri, veda nell’arredamento e nell’home decor un settore in continua crescita. Se stai pensando di lanciare un business in questo ambito, i consigli che abbiamo raccolto nelle prossime righe ti saranno sicuramente utili.

Punta sul customer care

Il customer care è la chiave del successo di qualsiasi e-commerce. A dare una lezione al proposito – magistrale – ci pensa Amazon. Il servizio del colosso fondato da Jeff Bezos è magistrale ed è uno dei punti di forza del marketplace. Non importa che tu scelga i bot piuttosto che operatori umani. Quello che conta è che la qualità sia magistrale. Il consiglio appena ricordato vale ancora di più se ci si muove nell’ambito dell’arredamento e dell’home decor, un mondo che, per via della tipologia di spazio coinvolto, vede gli utenti mettersi in gioco in maniera profonda.

Foto di qualità? Sì, grazie!

Non risparmiare mai e poi mai sulle foto: ecco una regola fondamentale se si punta ad avere successo con un e-commerce legato al mondo dell’arredamento. Gli scatti devono essere esemplificativi non solo delle caratteristiche del prodotto, ma essere in grado anche di fornire informazioni in merito al contesto in cui quest’ultimo può essere inserito.

Scegli una nicchia

Il settore dell’e-commerce dedicato all’arredamento e all’home decor è chiaramente complesso e caratterizzato da diverse nicchie e sì, anche da sotto nicchie. Giusto per fare un esempio ricordiamo che, nel momento in cui ci si focalizza sull’arredamento outdoor, si può orientare il proprio business verso prodotti Shabby Chic, oppure dare spazio a elementi moderni, dal tavolo da giardino in alluminio fino alla seduta in rattan.

Individuare la propria strada in questo oggettivo mare magnum e mantenere la rotta in maniera coerente è un’ottima soluzione per farsi notare dai potenziali clienti e attrarli. Lavorare bene da questo punto di vista vuol dire anche definire il tono verbale. I testi di un e-commerce di arredamento incentrato sul mondo Shabby saranno molto diversi da un portale che, invece, vende pezzi moderni/minimal.

Apri un blog

La concorrenza online quando si parla di e-commerce legati al mondo dell’arredamento sia indoor sia outdoor è agguerrita. Ecco perché è bene lavorare in tutti i modi per distinguersi. Una strada utile al proposito prevede il fatto di aprire un blog. Questo spazio è utile sia per posizionarsi sui motori di ricerca – ovviamente alla base deve esserci uno studio attento delle parole chiave – sia per trasmettere quell’autorevolezza utile a conquistare nuovi clienti e a fidelizzarli. Le strade per raggiungere l’obiettivo appena citato sono diverse. Giusto per citarne una, ricordiamo l’importanza di dare spazio a consigli d’arredamento fortemente radicati dal punto di vista delle tendenze. Ciò implica, per esempio, il fatto di non trascurare la sostenibilità.

Evidenzia tutte le certificazioni

Nel mondo dell’arredamento, esistono diverse certificazioni che possono rappresentare un dettaglio a dir poco importante per il successo del business. In questo novero è possibile citare la FSC, che dimostra l’utilizzo di legno proveniente da foreste gestite responsabilmente. Dedicare ad esse una pagina ad hoc rappresenta un’altra strada utile per dare un boost all’immagine del brand.

Concludiamo rammentando che, nei casi in cui non si vendono prodotti realizzati dalla propria azienda, è importantissimo valorizzare con contenuti approfonditi le storie di tutte le realtà di cui si propongono le creazioni.