Acquistare un soffiatore, come orientarsi in fase di scelta

Quando si parla del soffiatore, si fa riferimento a uno strumento che può tornare più che utile per la rimozione di tutte quelle foglie che tendono ad accumularsi nel proprio giardino o sul vialetto che porta, ad esempio, al proprio garage.

Sul mercato si possono trovare numerose tipologie di soffiatori. Tra l’altro, alcuni modelli sono dotati di tecnologie avanzate in grado di garantire il massimo livello di comfort possibile. Ad esempio, si possono trovare degli aspiratori soffiatori con trituratore, altri che sono dotati di motore a scoppio, oppure anche dei modelli elettrici che possono funzionare con filo oppure con un’apposita batteria. Scegli il tuo soffiatore Stihl su ferramentagiusti.com, dove si possono trovare tanti modelli in promozione e di qualità.

Quali sono le principali tipologie di aspiratori

In commercio, come si può facilmente intuire, ci sono tante tipologie differenti di soffiatori. Come abbiamo visto, la funzionalità principale di un soffiatore è quella di produrre una corrente d’aria che sia sufficientemente potente da poter spostare tutti i vari residui vegetali. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di spazzar via le foglie, in maniera tale da radunarle poi in un punto ben preciso. Si tratta di un’ottima soluzione anche per poter effettuare la pulizia delle grondaie oppure per l’asciugatura dei mobili da giardino.

Il soffiatore semplice non è dotato di altre funzionalità e, di conseguenza, offre semplicemente la possibilità di soffiare. Altrimenti, troviamo anche dei modelli di soffiatori aspiratori. In questo secondo caso, si tratta di una soluzione che permette di evitare di dover effettuare la raccolta delle foglie riunite in un punto solo mediante uno strumento manuale come il rastrello. In questo senso, la funzione aggiuntiva di aspirazione è decisamente utile ed efficaci, visto che i vari residui vegetali devono essere aspirati e poi fatti finire all’interno di un sacco.

Altrimenti, un altro modello molto diffuso è rappresentato dal soffiatore aspiratore con trituratore. Come si può facilmente intuire, si tratta di una soluzione che presenta anche un apposito trituratore, che viene collocato di solito proprio all’ingresso del sacco. Questo strumento consente di diminuire in maniera importante il volume delle foglie morte e dei vari residui, fino a ben 16 volte, garantendo quindi delle prestazioni decisamente importanti. Quindi, la scelta del modello più adatto varia in base alle proprie necessità e tipologie di interventi che si devono portare a termine.

Meglio un soffiatore elettrico oppure con motore a scoppio?

Ecco una delle domande che si sentono fare più di frequente. Sul mercato ci sono tanti modelli che si caratterizzano per sfruttare la corrente, sia perché funzionano tramite una specifica batteria che perché sono collegati alla rete elettrica, mentre altri sono dotati di un motore a scoppio a benzina, che può essere a due oppure a quattro tempi.

Per poter individuare il modello che meglio si adatta alle proprie esigenze, è chiaro che si dovrà guardare con la massima attenzione all’estensione della superficie su cui andrà impiegato un simile prodotto. Non solo, dato che ci sono anche altri fattori che vanno presi in considerazione. Si tratta, ad esempio, della configurazione del terreno e della tipologia di lavoro che si ha la necessità di portare a termine. Nella maggior parte dei casi, va detto che i modelli che funzionano con l’energia elettrica sono la migliore soluzione per un uso tipicamente domestico.

Invece, quando si ha l’esigenza di intervenire su delle superfici che si estendono per oltre 1000 metri quadri, ecco che può essere una soluzione più sensata puntare su un modello dotato di motore a scoppio. Quando la superficie è più grande di 2000 metri quadri, allora un soffiatore con motore a scoppio è l’unica soluzione possibile.