Le cinque attrazioni più belle da vedere a Varsavia

Varsavia è un buon posto per vivere una città che è rinata più volte, sorgendo dalle ceneri come la proverbiale Fenice. Nel corso dei secoli, è stata saccheggiata e invasa più volte dalle forze di Svezia e Francia in Russia. Ha subito gravi danni dalle bombe tedesche durante la seconda guerra mondiale. Eppure, oggi Varsavia è una città nuova e vibrante che è stata ampiamente restaurata prima della seconda guerra mondiale. Tra le attrazioni turistiche di Varsavia, la Città Vecchia, con i suoi palazzi, chiese e castelli, è da non perdere. Ecco quali sono le cinque attrazioni più belle da vedere.

Nowy Swiat

A prima vista, Nowy Swiat sembra avere un nome sbagliato. Nowy Swiat si traduce come New World Street, ma è una delle strade più storiche di Varsavia. Si estende a nord da Piazza delle Tre Croci al Castello Reale, prendendo in parte della Strada Reale durante il suo viaggio. Nel XVI secolo, era la strada principale per raggiungere i vari castelli, palazzi e villaggi rurali. Nel 20° secolo, è stata una delle principali vie commerciali di Varsavia, fiancheggiata da edifici neoclassici. E’ stato restaurato come una strada di ciottoli dopo la guerra.

Museo dell’Insurrezione di Varsavia

Varsavia era famosa per aver resistito ai nazisti durante la seconda guerra mondiale. Il ghetto ebraico, dove gli ebrei erano confinati dai nazisti, era il più grande d’Europa. La rivolta, tuttavia, non era limitata ai soli ebrei. Infatti, l’intera città si unì alla lotta nel 1944. Il Museo dell’Insurrezione di Varsavia è stato inaugurato nel 2004 in occasione del 60° anniversario della rivolta. I visitatori troveranno un resoconto giornaliero della rivolta iniziata il 1° agosto e terminata il 2 ottobre. Troveranno anche una mostra dedicata ai bambini che hanno partecipato alla rivolta; una replica delle fognature che gli insorti usavano per spostarsi, e una torre di osservazione con una splendida vista su Varsavia.

Castello Reale

Il Castello Reale è stato per secoli la casa e i funzionari dei governanti polacchi. Si trova sulla Piazza del Castello all’ingresso della Città Vecchia. Il castello risale al XIV secolo quando era la residenza ufficiale dei duchi di Masovia. E’ stato conquistato più volte dagli invasori, ed è diventato celebre come il luogo dove è stata redatta la prima costituzione in Europa nel 1791. Questa imponente struttura, con una torre al centro, è oggi un museo, anche se a volte vi si tengono riunioni ufficiali di stato. Il progetto del castello fu l’ispirazione di molti altri edifici di Varsavia.

Parco Lazienki

Il Parco Lazienki, noto anche come Royal Baths Park, è il più grande parco di Varsavia. Progettato come parco nel XVII secolo, alla fine fu trasformato in un luogo di ville, monumenti e palazzi. Il Palazzo sull’isola è l’edificio principale del parco, situato sulla Strada Reale nel centro di Varsavia. Questo palazzo è oggi un tesoro di dipinti raccolti dai reali polacchi e statue dei più grandi sovrani del paese. Sull’isola si trova anche un anfiteatro greco-romano che risale al 1793. Altri palazzi e un’aranciera del XVIII secolo si trovano nel parco.

Piazza del Mercato della Città Vecchia

Piazza del Mercato della Città Vecchia è un buon esempio di reincarnazione. Situata nella parte più antica della Città Vecchia, la piazza risale alla fine del XIII secolo. E’ stato completamente distrutto dalle bombe nella seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, è stato restaurato alle sue condizioni prebelliche.

La maggior parte degli edifici sono stati ricostruiti a partire dal 1948 e assomigliano molto alle strutture originali del XVII secolo. Un punto di attrazione della piazza oggi sono i numerosi ristoranti che circondano questa bella piazza, che la rendono un buon posto per gustare le specialità polacche come le foglie di cavolo ripiene e il montone alla griglia. Sulla piazza del mercato si trova la scultura in bronzo della sirena di Varsavia, simbolo della capitale della Polonia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *