Investire in Ripple conviene? Tutto ciò che bisogna sapere

Il Ripple caratterizza, senza dubbio, uno dei prodotti nel mondo del trading online che più va osservato nel dettaglio, a causa delle sue interessanti caratteristiche lo rendono incredibilmente attrattivo. Quando si parla di criptovalute, come si specifica naturalmente su criptovalute24.com, si tende ad associare l’immagine della moneta virtuale con quella del Bitcoin o al massimo del suo rivale, l’Ethereum: in realtà, esiste una grande quantità di criptovalute che riescono ad essere incredibilmente attrattive nel mondo del trading online. Tra queste, figura il Ripple su cui gli investimenti sono aumentati considerevolmente negli ultimi mesi: ma investire in Ripple conviene davvero?

Comprare Ripple conviene?

La prima cosa che c’è da sapere è che, a differenza del Bitcoin, il Ripple non soltanto ha un valore commerciale incredibilmente più basso, ma anche una produzione molto più ampia: ciò permette che il prezzo della moneta virtuale non possa levitare come quello del Bitcoin ma, allo stesso tempo, non si teme per quei rischi di inflazione che riguardano l’Ethereum.

Comprare il Ripple come moneta vera e propria potrebbe non essere una mossa molto intelligente, a causa della volatilità della moneta che caratterizza l’interesse potenzialmente crescente verso la stessa. La volatilità impone che non si possa avere una fascia di prezzo fissa a cui fare riferimento e che, allo stesso tempo, investire nella moneta Ripple non sia particolarmente consigliato. 

Investire in Ripple con CFD

Se l’opzione che porta a investire in Ripple acquistando la moneta stessa potrebbe non essere praticabile, ci sono altre possibilità che portano ad investire nella moneta virtuale, considerando il crescente mercato di questa criptovaluta che riesce ad attrarre molti investitori.

Una valida soluzione può passare attraverso l’investimento in Ripple con CFD (Contracts for Difference): i contratti per differenza vanno intesi come una sorta di derivato della moneta vera e propria, e caratterizzano una maniera molto più flessibile per realizzare investimenti. Di conseguenza, si può intuire come investire attraverso i CFD possa essere una valida soluzione per coloro che vogliono realizzare investimenti in Ripple. 

Generalmente, il guadagno che deriva dall’utilizzo dei Contratti per differenza è l’investimento sulla variazione dell’asset: in altre parole, non importa che il rendimento del Ripple sia positivo o negativo – come nel caso della moneta vera e propria -, ma che si riesca a cogliere una giusta variazione nell’asset, che possa portare a un guadagno in qualsiasi occasione. Essendo semplici da utilizzare, i CFD possono essere utilizzati anche da principianti nel settore in modo abbastanza intuitivo e veloce, e non è difficile moltiplicare la leva finanziaria attraverso questi contratti per differenza. 

Il rendimento del Ripple

Le caratteristiche del Ripple portano la moneta virtuale stessa ad essere particolarmente allettante per gli investitori, che decidono di comprare e rivendere questa criptovaluta. Nonostante il prezzo del Ripple non salirà mai a 1 USD, si può comunque considerare l’investimento sulla moneta virtuale come un qualcosa di essenzialmente giusto: l’integrazione nella Blockchain Association e la mancata inflazione della moneta virtuale sono due caratteristiche che portano a considerare positivamente la criptovaluta, e il rendimento può certamente convincere gli investitori della scelta corretta da considerare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *