Come curare una cavia peruviana

Nelle case degli italiani cresce il numero di animali e non ci riferiamo a persone di dubbia civiltà ma di esseri non umani, a quattro zampe nella maggior parte dei casi, in quanto gli uccellini sono in calo ma pur sempre presenti, come anche i pesciolini negli acquari.

Cani e gatti sono in assoluta maggioranza ma si trovano anche altri animali, i criceti, ad esempio, che ci allietano con le loro evoluzioni nelle gabbiette, correndo all’impazzata sull’immancabile ruota, una sorta di tapis roulant per loro. Si va sempre più diffondendo anche la presenza di porcellini d’india, simpaticissimi roditori che, a dispetto del loro nome, non provengono dall’india o dall’oriente ma tipicamente dal Sudamerica. 

Oggi ti parliamo di un tipo particolare di porcellino d’india, la Cavia peruviana, un po’ goffo nei movimenti, un musetto simpatico, curioso e socievole ma nello stesso tempo molto timoroso, non certo un animale coraggioso, impavido. La sua paura è comunque vinta dalla sua curiosità e dalla socievolezza. Questo roditore è originario delle montagne peruviane, le mitiche Ande che hanno visto la presenza della grande civiltà Inca fino allo sterminio e la sottomissione da parte degli spagnoli nel XVI secolo. Animale selvatico, venne addomesticato intorno al 5000 a.C. dai pastori andini e utilizzati per scopi alimentari ma poi importato in Europa nel secolo successivo ad opera dei commercianti olandesi e inglesi, diffondendosi rapidamente come animale da compagnia.

Come è la cavia peruviana

La Cavia peruviana ha un corpo tozzo, senza coda e zampette corte; hanno orecchie corte, piccole, unghie affilate e 20 denti che gli consentono di rosicchiare di tutto, con una crescita continua, come del resto caratteristico dei roditori. Le zampe anteriori hanno quattro dita, le posteriori soltanto tre e il loro peso raggiunge nei soggetti adulti 900/1200 grammi nei maschi, 700/900 nelle femmine. Molto variabile il pelo che negli esemplari selvatici e corto e di colore bruno ma nelle tante varietà create , domestiche, può essere lungo, riccio oppure anche lungo e morbido come i conigli d’angora, di colori bianco o pezzato. La vita media di una Cavia peruviana si aggira sui 5/8 anni ma talvolta anche di più.

Come tenere una Cavia peruviana in casa

Come detto le cavie sono molto socievoli, soffrono la solitudine e in natura vivono in gruppi di una decina di individui in cui è presente un maschio dominante. Ha abitudini di vita crepuscolari, per cui è più attivo nelle prime ore del mattino e alla sera mentre per il resto della giornata e di notte dorme. Sono animali molto paurosi che in caso si sentano in pericolo tendono a paralizzarsi o a rifugiarsi in casette che, in natura, costruiscono da soli. Nella loro presenza in casa occorre tenere in considerazione questo aspetto: la Cavia Peruviana ha bisogno di un ambiente tranquillo, di compagnia e di un certo periodo di ambientazione senza essere sottoposto a forzature. Il loro linguaggio è fatto di squittii e fischi mentre manifestano la felicità saltando e sgroppando come un matto.

La Cavia peruviana è un animale piuttosto delicato e anche solo una caduta da un’altezza modesta è in grado di procurargli lesioni, così come una manipolazione un po’ maldestra, come può essere attuata da un bambino, certamente senza cattiveria, può provocare fratture e lesioni interne, quindi non è un animale adatto ai bambini.

La Cavia peruviana ha bisogno di compagnia, per cui sarebbe opportuno prevedere un maschio e una femmina ( il maschio sterilizzato) e non deve essere tenuta costantemente in gabbia, si deprimerebbe e anche la sua vita si riduce notevolmente. Attenzione ai fili elettrici che la cavia tende a rosicchiare, ai mobili soprattutto se preziosi che potrebbero venire danneggiati e al cibo lasciato in giro, soprattutto se per altri animali di casa, che potrebbe non essere affatto adatto alla Cavia peruviana.

Attenzione all’alimentazione che deve essere adeguata a lui e non deve mai mancare: la mancanza di cibo anche per poche ore, anche meno di 20, può provocare gravissimi danni al fegato della Cavia. Tienilo in posizione riparata da correnti d’aria che sono pericolose per questo animale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *